Come aggiornare WordPress in 8 passi

Mauro 21 Settembre 2008
0 people like this post
Wordpress

WordPress è la piattaforma per creare blog in maniera semplice… come questo. Rispetto ad altre piattaforme come Blogger, Splinder o Joomla ho scelto WordPress per i miei blog perché è facilissimo installarlo ed ha alle spalle una comunità grandissima che ti aiuta in ogni difficoltà. Inoltre WordPress come Joomla, che ritengo più adatto a realizzare veri portali internet, possono essere installati in domini a sè, al contrario di Blogger che vive sotto “le ali” di Google.

Ritornando al tema di questo post, vediamo come aggiornare WordPress in 8 passi.

1 – Fare il backup del database accedendo al Pannello PHPMyAdmin del vostro server o più semplicemente installando questo comodo plugin che permette con un clic di fare il backup del database e salvarlo sul proprio pc o inviarlo ad una casella di posta elettronica. Funzione interessante è anche la possibilità di settare backup automatici ogni ora, giorno o settimana.

2 – Fare la copia di tutti i files presenti nella cartella online che contiene il nostro blog e verificare che questi siano stati copiati senza errori (provare ad aprire cartelle e files).

3 – Disattivare tutti i plugin attivati nel nostro blog attraverso il menu’ “plugin” in alto a destra.

4 – Scaricare il nuovo WordPress e scompattarlo nel proprio pc.

5 – Accedete via FTP ad esempio con Total Commander alla cartella dove è contenuto il vostro blog per cancellare alcuni files. Attenzione questi files non vanno cancellati!

  • Il file wp-config.php
  • La cartella wp-content
  • La cartella wp-images
  • La cartella wp-includes/languages/ – se utilizzate un file di lingua non cancellate questa cartella.
  • Il file .htaccess – se avete aggiunto delle regole personalizzate al file .htaccess non cancellatelo
  • Contenuti Personali e/o Plugin – se avete immagini o altri contenuti personali o dei plugin all’interno della cartella wp-content NON cancellateli.

Cancellate i seguenti File e Cartelle:

  • I file wp-*, readme.html, wp.php, xmlrpc.php, e license.txt; . Tipicamente questi file sono nella directory principale della cartella di installazione di WordPress. (Ancora una volta NON cancellate il file wp-config.php!)
  • La cartella wp-admin
  • La cartella wp-includesSe utilizzate un file di linguaggio ricordatevi di non cancellare la cartella wp-includes/languages/

6 – Sempre via FTP fate l’upload dei files del nuovo WordPress scaricato e scompattato prima. Alcuni di questi files andranno a sovrasscrivere i files esistenti. Ricordate comunque che dovreste aver fatto già una copia di tutti i files al punto 2.  Qualora, ci fosse un file che avevate modificato, come ad esempio l’immagine nell’header (testata del blog), una volta finito l’upload potrete andare nel vostro backup a trovare l’immagine da voi modificata e rimetterla online.

7 – Fatto l’upload del nuovo WordPress, fate fare l’aggiornamento aggiungendo nell’indirizzo web del vostro blog, nella barra indirizzi del browser questo testo:  wp-admin/upgrade.php . Ad esempio, se aveste il blog www.pincopallino.com, dovreste avere il seguente indirizzo: www.pincopallino.com/wp-admin/upgrade.php

8 – Completato l’aggiornamento, riattivate i plugin.

Buon divertimento.

Category: Wordpress
  • 0
  • 807

Leave your comment

Mostra Social
Nascondi Social