Facebook e privacy… pericolo?

Mauro 3 Febbraio 2011
0 people like this post

La personalizzazione istantanea in Facebook

Ancora una volta la nostra privacy viene violata da Facebook, che permetterà ad alcuni siti partner di accedere alle informazioni che abbiamo deciso di far vedere a tutti. Su un famoso portale anglofono di informatica si lancia l’allarme, soprattutto perché l’opzione viene attivata per “default”, ossia in maniera automatica e non per scelta dell’utente.

Tramite la “personalizzazione instantanea” che si trova nascosta tra le opzioni della privacy, Facebook decide di permettere a portali partner di personalizzare la visualizzazione di comunicati ed articoli in base alle informazioni del nostro profilo. Mi chiedo quindi se è giusto gridare allo scandalo, o se invece stiamo assistendo alla crescita del web che si adatta alle esigenze dell’utente. A me non dispiacerebbe una televisione priva di Grande Fratello o di Amici, ma ricca di contenuti culturali come documentari, telefilm anni ’80 ecc.

Credo che ormai sia ovvio che essere su Facebook significhi condividere conoscenza, esperienza, il proprio pensiero, le opinioni contro o a favore diverse tematiche, fatti quotidiani. Di scandaloso sicuramente è il modo in cui viene comunicato… o meglio non comunicato. Si trova nascosto bene sotto il menù Account / Impostazioni sulla privacy / applicazioni e siti web dove si deve cliccare su “Modifica le tue impostazioni”.
A questo punto, si trova la Personalizzazione instantanea, spiegata così:

Questa impostazione ti consente di vedere informazioni interessanti sui tuoi amici quando visiti i siti Web dei partner selezionati.

Spiegazione alquanto ambigua. Se si va oltre, cliccando su “modifica impostazioni” si apre un pop-up, con un’altra spiegazione, il cui significato è ben diverso dal primo.

Proprio come il tuo Feed Notizie su Facebook è unicamente per te, la personalizzazione istantanea consente a partner selezionati, come Pandora e Rotten Tomatoes, di creare esperienze sociali su misura per te.

Allarmare il popolo di facebook mi sembra esagerato, anche perché già tanti siti personalizzano la comunicazione in base alle scelte e alle “mosse” dell’utente. Primo fra tutti Google, che con strumenti potenti offerti gratuitamente registra interessanti informazioni sulla nostra navigazione.
Ma questo è il web!

…continuando a sognare la mia TV priva del Grande Fratello, Amici, Emilio Fede, PortaAporta…

Category: Guida di Facebook
  • 0
  • 1077

Leave your comment

Mostra Social
Nascondi Social