Google helpout, aiuti veri da utenti veri

Mauro 10 Novembre 2013
0 people like this post
Google Helpout vendi la tua conoscenza!

google helpout

E’ stato appena lanciato il nuovo servizio helpouts di Google, dove gli utenti possono trovare assistenza da esperti. Si va dalla guida passo dopo passo per cucinare il tacchino sino alle consulenze matrimoniali. Aiuti che possono durare pochi minuti sino ad ore. Una sorta di personal trainer sul web.

Le tematiche sinora attivate sono:

  • arte e musica
  • computer ed elettronica
  • formazione
  • moda e bellezza
  • benessere e nutrizione
  • salute
  • casa e giardino

Il fine del servizio, come dice lo stesso Google, è quello di aiutare gli utenti ad aiutarsi, in qualsiasi momento e ovunque essi siano grazie alla potenza del video e della Rete.

Nella pagina ufficiale di Helpout si possono già trovare utenti che offrono la propria professionalità attraverso collegamenti in real time o programmati. Non sono, tuttavia, tutti gratuiti. L’assistenza può avere un costo. In questo caso Google trattiene un 20% ma ne garantisce il rimborso se non si è soddisfatti.

offerta esperto google helpout

E’ possibile scegliere il proprio trainer per competenze, prezzo, recensioni, punteggio e ovviamente disponibilità, immediata o programmata. Si può ricevere un aiuto da singoli utenti o da marchi noti come Weight Watchers e altre aziende americane, essendo il servizio appena lanciato negli States. Nei prossimi mesi, sono sicuro, anche le aziende italiane più brillanti nel Web coglieranno al volo la nuova opportunità di Google.

All’interno di un Helpout, sarà possibile non solo parlare con l’esperto, ma condividere la schermata del proprio pc, collaborare alla realizzazione di una presentazione e registrare il tutto.

Come tutti i servizi di Google, in futuro il neonato Helpout sarà sicuramente collegato con quelli più noti come Youtube e Google+.
Per ora offre tanta visibilità.

Scheda esperto in Google Helpout

Il servizio nasce per dare agli utenti le risposte alle domande che pongono solitamente ad amici e sui social network.  Google non ha intenzione di perdere la posizione predominante come motore di ricerca di contenuti.

Tutto questo per ora solo negli USA…mentre in Italia, si sta decidendo sulla “google tax” per trovare un modo per tassare le multinazionali online a lavorare in aziende nazionali e non tramite succursali nei paradisi fiscali.

Per proporsi come esperto, bisogna richiedere l’invito. Ecco il video di presentazione.

Category: Google Maniac
  • 0
  • 892

Leave your comment

Mostra Social
Nascondi Social