Registro italiano in internet…attenzione!

Mauro 12 novembre 2011

Ritorna la pubblicità ingannevole del Registro italiano in internet che contatta le aziende richiedendo il controllo dei dati per confermare la presenza nel Registro dei domini italiani. L’unico vero Registro che controlla i domini italiani è gestito dall’Istituto di informaticae telematica del CNR di Pisa, che non chiede soldi.

Si tratta di un sedicente Registro che è stato più volte sanzionato dall’AgCom per pubblicità ingannevole che potrebbe portare ad aderire inconsapevoli utenti che intendono solo correggere i dati indicati nella comunicazione cartacea, che presenta volutamente alcune caratteristiche per nascondere la vera funzionalità della lettera: l’adesione al sito registro-italiano-in-internet.com per 3 anni al costo annuo di 958,00 euro.

Aprendo la lettera cade l’occhio sui colori dell’intestazione che ricordano Telecom, che da sempre si è occupato di telecomunicazioni, quindi una certa ufficialità viene garantita al messaggio che segue. Nel testo di poche righe, facilmente leggibile si trova la frase “la Vostra registrazione di base e la sua attualizzazione sono gratuite”.

A fondo pagina si presenta la minaccia di essere soppressi dal registro italiano in internet, quindi l’albergatore è inconsapevolmente spinto a leggere i dati della sua struttura e ad inviare prima possibile la seconda pagina dove compaiono tutti i dati della struttura ricettiva, hotel alda amelia, cattolica conduzione famigliare.

Si tratta proprio del nostro hotel di Cattolica. Spazio per le parole chiavi… una parola che interessa molto l’albergatore ogni giorno bombardato da email di agenzie web che vendono il posizionamento nei motori di ricerca.
Cavolo! Qui addirittura è gratis!!!

Verso la fine della pagina, nell’ordine, troviamo invece la beffa. 958,00 euro (finalmente in grassetto. Nelle precedenti comunicazioni era ancor meno evidenziato!). Ma rimane nascosto comunque la frase “l’ordine vale per i prossimi tre anni”.

Quindi una beffa, una vero caso di pubblicità ingannevole!

Vi invito a fare attenzione e quando qualcosa non è proprio chiaro a verificare direttamente in internet. Sicuramente qualcuno è già rimasto fregato o magari qualcuno esperto di internet ha già dato l’allarme. E’ sufficiente cercare frasi intere contenute nelle comunicazioni che ci arrivano, per riconoscere quelle truffaldine. Per farlo, aprire Google e iniziare a scrivere la frase che crediamo utile, ad esempio in questo caso: registro italiano in internet. Vedrete che Google già vi indica le frasi più cercate e le rispettive pagine.

  • 0
  • 2943

Leave your comment

Mostra Social
Nascondi Social